Cos’è il peer-review e perchè così importante?

Il sistema di “revisione tra pari” (peer-review in inglese) è un processo di analisi per valutare la qualità di un progetto scientifico o per convalidare i risultati di un lavoro accademico. Nonostante alcune critiche, il peer-review rimane ancora ad oggi l’unico metodo ampiamente accettato nella valutazione della ricerca scientifica di cui ha contribuito a consolidarne il valore.

Al peer-review si affidano gli editori di riviste scientifiche, per capire se un articolo di cui si chiede la pubblicazione merita di essere preso in considerazione, ma anche agenzie di finanziamento utilizzano lo stesso sistema per capire quale dei progetti ricevuti in un bando a competizione è più meritevole di altri a ricevere un finanziamento.

Il peer-review richiede quindi la collaborazione di altri ricercatori, esperti negli stessi ambiti scientifici in cui si richiede la valutazione del merito di un risultato/progetto scientifico, ed è un processo che può essere costituito in più step operativi, dalla prima “scrematura” dei lavori ricevuti (triage) all’identificazione del migliore.

In ogni campo scientifico l’applicazione del peer-review supporta la meritocrazia ed ottimizza le risorse disponibili, limitandone il dispendio verso progetti non all’altezza. Per questo motivo anche piccole realtà preferiscono applicare i principi del peer-review per assicurarsi che i loro finanziamenti siano diretti solo ai migliori ricercatori.